Domenica 25 novembre ricorre la giornata mondiale dell’ONU contro la violenza sulle donne.

Anche la Lega Nazionale Dilettanti e tutto il calcio hanno deciso di aderire alla campagna #nonènormalechesianormale.
In serie D nelle gare in programma questo fine settimana, tutti i calciatori ed i partecipanti ai match, scenderanno in campo con un segno rosso dipinto sul viso. 
Prima del calcio d’inizio, in tutti gli impianti, verrà letto questo messaggio: “In occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne ognuno di noi ha il dovere morale di dare impulso, avviare o continuare a tenere accesa quella luce che illumini la nostra coscienza, la nostra cultura, in difesa delle donne. Per questo è ancora più prezioso il lavoro infaticabile, di chi non solo il 25 novembre, non solo nelle occasioni ufficiali, educa animi e menti alla cultura della non violenza e del rispetto. Così la LND, il Dipartimento Calcio Femminile e la Serie D ogni giorno scendono in campo con questo intento, abbattere muri, praticare con grande passione e professionalità un nobile sport, davvero il più bello del mondo. Le Società, le atlete e gli atleti, gli addetti ai lavori tutti e il mondo dello sport oggi si fanno ambasciatori della cultura del rispetto e dell’uguaglianza. La partita più importante oggi si gioca su un campo grande quanto il mondo: accettare la vita e contrastare la violenza sulle donne”.

Ad ogni nostro tifoso e simpatizzante che parteciperà gli eventi sportivi dei nostri ragazzi, ci permettiamo di suggerire, a chi se la sentirà, di dipingersi un segno rosso sul viso.